Dott. Faustino Nazzi

Alle Origini della Gladio

Introduzione

Capitolo I. Libertà Vigilata
Capitolo II. Un anno della Madonna
Capitolo III. La Democrazia conquistata
Capitolo IV. Uno dei centosessanta
Capitolo V. La Querela
Capitolo VI. « O Trieste, o morte »
Capitolo VII. « Finché i piedi ci portano »
Capitolo VIII. Pro domo sua
Bibliografia

Introduzione

Leggere la storia contemporanea comporta rischi di totale incredibilità. Siamo talmente abituati all’ovvio che una diversa visuale ci appare frutto di pregiudizio, di mania di persecuzione. La caduta delle ideologie ci priva di una possibile “oggettività”.
Non sono i documenti che ci guidano alla comprensione del presente, piuttosto è il presente a chiarirci i documenti del passato. Molti dei protagonisti di questa storia hanno percorso tunnel tenebrosi o luminosi, poco importa, per giungere “da nessuna parte”. Le più belle cartine ideologiche, i più vivi entusiasmi, la più frenetica azione si sono improvvisamente dissolti in un cumulo di macerie.
Davvero è finita un’epoca, non c’è più una terra promessa, non c’è nessun passaggio all’altra sponda. Le pareti d’acqua sono rifluite in una bonaccia paludosa. Tutti noi non siamo “in nessun luogo”; «neque virgam, neque peram, neque panem, neque pecuniam, neque duas tunicas» (Lc 9,3). Non abbiamo nulla da dare, nulla da ricevere; è caduta la disparità di scambio. Bisogna riprendere da capo: «Ecce nova facio omnia» (Ap 21,5).

La presente ricerca storica interessa uno spazio ristretto del territorio italiano: le Valli del Natisone (Udine) al confine con la Slovenia e comprendente i due centri principali San Pietro e San Leonardo. L’arco di tempo è quello del secondo dopoguerra con riferimenti al ventennio fascista, epoca in cui la «pulizia etnica» assunse forma legale. Le fonti sono prevalentemente ecclesiastiche e ciò farà credere ai più che si tratti di affari da sacrestia. Ma ad una mente paziente ed attenta apparirà evidente come da quest’angolo sconosciuto d’Italia abbia tratto origine e sviluppo la «strategia della tensione» che ha prima insanguinato l’Italia come una qualsiasi paese africano o sudamericano e quindi appiattito la nostra società in uno status di perenne minorità democratica.

Sintesi processuale

Questo testo, steso fin dal 1992, è stato pubblicato dal mensile Patrie dal Friûl nel settembre del 1997. Ha subito una querela in data 25-1-1998. Notitia criminis il 16-10-1998 come proroga dei termini per le indagini preliminari fino all’11-4-1999. Altra proroga dei termini per le indagini preliminari fino al 30-6-1999 e nel frattempo in data 14-5-1999 mi vengono comunicati finalmente i capi d’accusa. Dopo un abboccamento interlocutorio con Alberto Cunial maresciallo aiutante s.U.P.P. in data 16-5-1999, si giunse alla prima udienza preliminare del 27-10-1999; la seconda udienza preliminare il 26-1-2000; la terza il 13-3-2000; la quarta il 19-4-2000 con rinvio a giudizio. Prima udienza processuale il 5-4-2001, seconda udienza processuale 11-10-2001, terza udienza processuale 22-11-2001, quarta udienza 5-12-2001 con sentenza di condanna: “Dichiara Nazzi Faustino responsabile del delitto lui ascritto e, per l’effetto, concesse le circostanze attenuanti generiche prevalenti sull’aggravante contestata, lo condanna alla pena di Lire 1.500.000 di multa, oltre il pagamento delle spese processuali. Letto l’art. cod. pen. concede all’imputato il beneficio della non menzione della condanna. Visti gli artt. 539 seg. cod. proc. pen. condanna l’imputato al risarcimento dei danni dalle parti civili costituite da liquidarsi in separato giudizio, oltre al pagamento delle spese di assistenza e rappresentanza legale che liquida in Lire 3.500.000 per onorari oltre a Lire 80.000 per spese vive, spese generali, IVA e CPA nella misura di legge. Il Giudice dott.ssa Paola Roja”.Appello. Corte d’Appello di Trieste 11-5-2004. Sentenza: “Visto l’art. 605 cpp. in riforma della sentenza del Tribunale di UD dd 5-12-2001, appellata da Nazzi Faustino, assolve l’imputato dal reato ascrittogli, perché il fatto non costituisce reato. Trieste 11 maggio 2004. Il Presidente dott. Filippo Gulotta”.Il sottoscritto ha subito un aggravio pecuniario per onorario agli avvocati di 20.000 euro, la condanna effettiva.

1 commento »

  1. […] — fauna31 @ 9:37 am Tags: pubblicazione Completata la pagina relativa al lavoro “Alle Origini di Gladio” con tutti i capitoli disponibili in formato […]

    Pingback di Aggiornamento “Alle origini della Gladio” « Dott. Faustino Nazzi — aprile 6, 2008 @ 4:08 pm | Rispondi


RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: